Sky Tracks

Nanda Vigo

15 maggio- 29 giugno 2018
Galleria San Fedele, Milano

Sin dagli inizi della sua attività il lavoro di Nanda Vigo si fonda sulla luce. Significativa è la sua vicinanza con i maggiori artisti italiani e stranieri del tempo. Aderisce ben presto al Gruppo Zero, movimento artistico nato in Germania, segnando una rottura definitiva con i dogmi dell’arte tradizionale: un cambiamento epocale, nel desiderio di “ripartire da zero”. Innumerevoli sono i suoi progetti, le sue installazioni.
Anche la sua poetica si fonda sull’assenza del colore, sostituito dalla luce naturale o artificiale, visibile nelle opere di questi anni, che affrontano il rapporto spazio-tempo, luce-trasparenza, da cui il nome dei suoi lavori: Cronotopo (dal greco chronos e topos), vale a dire “tempo-spazio”. Ideati in maniera interdisciplinare nell’arte, nel design e nell’architettura, consistono in vere e proprie sperimentazioni. Attraverso l’uso di materiali industriali come il vetro e l’alluminio, l’artista realizza opere che si pongono come filtri visivi della realtà in cui siamo immersi. La percezione comune che abbiamo del reale è in questo modo alterata, mutata in maniera incerta, affinché possiamo vivere impressioni inedite e impensate. Nanda Vigo ci immerge nell’immaterialità di giochi di riflessi e di luce, in meditazioni fatte di sottili trasparenze e di illusioni percettive. Una vera esplorazione dello spazio, in e out, attraverso la luce.

Fino al 29 giugno 2018
Maggio: martedì – venerdì 16/19; sabato 15/19
Giugno: lunedì – venerdì 16/19
Chiuso festivi; al mattino su appuntamento 02 86352233