Opere storiche
Gruppo T

Il Gruppo T, esordì nel gennaio 1960 a Milano con la manifestazione intitolata Miriorama 1 presso la galleria Pater; era composto da Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gianni Colombo e Gabriele Devecchi, a cui si aggiunse il mese successivo Grazia Varisco. A cinquant’anni dalla prima esposizione, Allegra Ravizza Art Project presenta una selezione di opere realizzate dal Gruppo T negli anni ’60 e ’70 e altre opere significative.
In quegli anni la scena artistica europea fu interessata dalla nascita di gruppi di artisti accomunati dal desiderio di realizzare un’arte per tutti e di tutti.
La ricerca del Gruppo T, insieme a quella del Gruppo Zero (Germania), del GRAV (Groupe de Recherche d’Art Visuel, Francia) e di altri in Italia e in Europa, predilige un linguaggio semplice, fatto di figure geometriche neutre, come quadrati, triangoli e cerchi, ordinate attraverso rapporti non arbitrari, al fine di creare una superficie, un oggetto o un ambiente che diventino attivi e in rapporto diretto con lo spettatore. Così facendo, il pubblico, coinvolto nello svolgimento dell’opera, interagisce con essa e le consente di abbandonare la sua classica e arcaica staticità.
L’arte cinetica, ricorrendo a un procedimento artistico rigoroso e analitico, si contrappone e supera le tendenze dominanti dell’epoca, quali l’espressionismo astratto e l’arte informale.
GRUPPO T/OPERE STORICHE è una mostra che pone l’accento sulle prime ricerche attuate dai cinque artisti; un’interessante selezione di lavori “in divenire”, “a quattro dimensioni”, in cui la componente temporale sia percepibile nella variazione imprevedibile e irreversibile dell’immagine, variazione che può realizzarsi mediante il movimento che modifica nel tempo la struttura spaziale dell’opera.