Frammentazione verso la Gerusalemme celeste
Christian Megert

Il 23 gennaio 2018 è stata inaugurata l’installazione permanente, dal titolo “Frammentazioni verso la Gerusalemme celeste”, che l’artista svizzero Christian Megert ha realizzato per la chiesa di San Fedele. Si tratta di una serie di specchi disposti lungo un piccolo corridoio che unisce la cappella delle ballerine all’abside della chiesa.
 
Christian Megert si sofferma sulla moltiplicazione degli spazi. È come se attraversando lo stretto e angusto corridoio la nostra identità si moltiplicasse all’infinito, si frammentasse, prima di accedere nella parte absidale, spazio simbolico della Gerusalemme Celeste. Lo stretto corridoio diventa così “percorso”, “viaggio”, “passaggio” che ciascuno è chiamato a compiere, al fine di ritrovare un’unità di senso, che tenga conto della complessità della vita, in tutta la sua straordinaria poliedricità. Dalla verità di una frammentazione alla bellezza dell’unità.